harleyoldvintage

L’impresa del 73 enne Alfeo Carnelutti

 

L’impresa del 73 enne Alfeo Carnelutti

Devi metterti in testa, che per fare le cose bene, dobbiamo buttare via l’orologio, non si sa quanto staremo, un mese, due, niente premura se succede qualcosa … Calma

Se sono stanco possiamo fare anche 70 km in un giorno, la maggior parte di quelli della mia età sono già morti … Stefano ho 73 anni, 72 anni ancora (risponde Stefano): sei del 44 fatti i conti, 73 in dicembre

Dio b..o a vero!

“ALFIO CARNELLUTTI, DETTO COCCO, SI STA PREPARANDO AD AFFRONTARE UN VIAGGIO IN MOTO PER SAMARCANDA, HO DECISO DI SEGUIRLO IN QUESTO VIAGGIO E RACCONTARE LA SUA STORIA”

Se muoio per strada sotterrami li e metti la moto in un museo, io la moto la conosco ti da una sensazione bellissima sono vecchio ma quando salgo in moto mi pare di avere 40 anni, mi viene una grinta, uno spirito

Uuuuuu!!!!!

Mi sento vivo, ho l’aria che mi viene contro, io non ho mai gli occhiali, tengo la visiera aperta e basta. Con le macchine ti rilassi, con la moto è un’altra sensazione, mi sento vivo, bisogna avere tanta passione per capire queste cose.
Le moto mi sono sempre rimaste dentro se non ho le moto è meglio che muoia, muoio non posso vivere senza:

Guai, guai guai!!!

Ho corso, ho fatto nazionali e poi gli internazionali, sono arrivato una volta 5° agli internazionali, erano tutti professionisti, poi una volta mi sono fatto male e non ho più corso. Era in Germania, nel 1980, quando parti vai via dritto e ti scontri con gli altri, c’era tutto un casino, e li c’è stato un incidente mi si è capovolta la moto e la pinza del freno mi è entrata in pancia. Per quello mi è venuto il morbo di Crohn.

Sono stato portato in ospedale con l’elicottero, sono stato operato e non ho più corso, per un anno ho pianto, avevo dolori tutto il giorno, dolori da morire, mi svegliavo dall’anestesia e mi pensavo di crepare dal dolore, da morire, solo la forza di volontà … ho pianto per un anno e quella forza di volontà …

Ho fatto una moto in ospedale, una Gilera bella, rossa e nera, l’ho grattata e pitturata nel bagno, una volta mi avevano dato un lenzuolo è ho fatto l’impianto di una moto inglese, entra dentro l’infermiera …

Cocco cosa stai facendo?
Il dottore mi ha detto che posso, e ho grattato la moto in ospedale,me lo lasciava fare per la forza di volontà, per andare avanti.

“La passione non basta, ci vuole la forza di volontà, passione e forza di volontà,

e ora sono arrivato a un punto in cui ho la passione, forza di volontà …”

E non mi interessa di vivere

“Allora è il massimo, muori quando è l’ora, non quando vuoi”

Diciamo che sto a Pozzis e non vado a Samarcanda, scendo i gradini cado e muoio …
Bisogna fare qualcosa che ci si sente

“Quello che ci dice il cuore, che sia giusto o sbagliato …
Quello che voglio fare io lo faccio, o prima o dopo lo faccio,
  e riesco a farlo …
Io vado anche in capo al mondo, non mi interessa di morire …
Magari morire per strada
Sarebbe bellissimo”

Ma sai quanti inconvenienti avremo, stefano sai quanti casini, guarda che è lontano .. Tanta strada

Tanta Dio p…o

Intanto proviamo ad andare fino a Odessa, da Odessa prendiamo il traghetto e andiamo a Soci, da Soci passiamo per il Kazakistan, continuiamo per il Kazakistan, però dobbiamo fare il visto …
Andiamo giù di qui …

E arriviamo a Samarcanda qui!

Qui!

0 replies

Leave a Reply

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un Commento