12 A 6 Volt Conversione batteria
Una esperienza di ri-Volting

Trovare una batteria da adattare a molti dei primi modelli di moto vintage può essere difficoltoso e dispendioso. Il numero di batterie 6V limitato vengono fabbricati oggi e raramente le dimensioni di quelle si adattano alla dimensione del contenitore di una old motorcicletta. Il risultato è che per risparmiare di solito si ricorre ad una più piccola (a volte molto più piccola) di una batteria normale solo per avere qualcosa nella scatola. L’utilizzo di una batteria più piccola del normale crea due problemi.

1) In primo luogo la mancanza di ampère causerà una scarsa illuminazione delle luci rispetto al normale (già è scarsa nei 6 V).

2) In secondo luogo, è molto più probabile che il generatore sovraccarichi la piccola batteria, riducendo fortemente la sua aspettativa di vita.

Un modo semplice ed economico per fare una batteria da 6 volt che arriverà molto vicino a riempire il contenitore di batteria, è quello di convertire una batteria da 12 volt.

Batterie da 12V di diverse dimensioni sono disponibili presso il vostro rivenditore locale. Tutto quello che dovete fare è selezionare una batteria compatibile. La batteria risultante da 6 volt, pur essendo estremamente funzionale, non vince nessun premio per l’aspetto originario. Per questo motivo la conversione è più adatta a moto che utilizzano un contenitore di batteria chiuso.
Come faremo a fare questo vi chiederete ? Beh, non proprio con l’alchimia, ma queste informazioni sono preziose come trasformare il piombo in oro.

In sostanza, segare una batteria nuova 12V (piombo/acido) a metà per fare un 6 volt.

Tutte le batterie del tipo di motocicletta sono divisi in celle. Ogni cellula produce circa 2,1 volt. Quindi, in realtà una batteria da 12 volt produce circa 12,6 volt – tagliato a metà si ottiene una batteria da 6,3 volt.
Poche parole di cautela prima. Utilizzare solo una batteria nuova che non ha mai avuto l’acido in essa. L’acido solforico contenuto nella batteria è pericolosa e può causare lesioni gravi a voi e la vostra moto. Utilizzare solo una batteria al piombo/acido, non utilizzare una a gel o di qualsiasi altro tipo super-super moderna. Ogni volta che maneggiate acido indossare sempre occhiali di sicurezza approvati, guanti di gomma e indumenti protettivi. Lavorare in uno spazio ben ventilato, preferibilmente all’aperto.

La prima cosa che devi fare è misurare le dimensioni del vostro contenitore di batteria. Selezionando una batteria che una volta tagliata, conterrà circa 3-3/4 cellule in modo da riempire la casella completamente come l’originale. La quarta cella è dove la batteria verrà tagliata e rimosse le piastre. Ciò permette una certa flessibilità nel montaggio della batteria alle dimensioni della cassetta.

Figura: Batteria ausiliaria che mostra la posizione approssimativa di taglio

12-6v2

La batteria da 12 volt deve essere alta quasi quanto la scatola e comunque non di altezza superiore e larghezza per adattarsi appena dentro la scatola. Tenete a mente che la batteria 12V è divisa in 6 celle di uguali dimensioni, è necessario selezionarne una che quando hai tagliato vicino al bordo esterno della quarta cella ci renderà la dimensione 6 volt necessaria.Il taglio è in prossimità del bordo esterno della quarta cella per lasciare spazio al nuovo collegamento del terminale di connessione

Assicuratevi nel dire al vostro rivenditore di non mettere l’acido nella batteria. Le nuove batterie sono di solito forniti con un contenitore sigillato di acido, assicurarsi che vi venga dato con la batteria.
Ora che avete la vostra batteria guardatela con attenzione. Un’estremità dovrebbe avere una bocchettino per consentire al gas in eccesso di fuoriscire in modo sicuro durante la ricarica e in caso di fuoriuscita di acido permettere di drenare con sicurezza lontano dal contenitore della batteria. Non fa differenza se si taglia il polo positivo o negativo, ma si deve avere il foro sulla parte che verrà utilizzato. Prendete un pennarello e tracciare con cura una riga in cui si desidera applicare il vostro taglio. Ricordate il vecchio proverbio del falegname – “misura due volte, taglia una volta”. Delicatamente ma con fermezza tenere la batteria in una morsa (o se il vostro assistente si fida di te, tenerla saldamente a mano). Tenete la vostra mano ha vista fuori e tagliare con cura la batteria in due. Il guscio in plastica si taglierà facilmente così come l’anello di congiunzione di piombo interno.

21-6v1

Voilaa !!!!! Ora avete due batterie. All’interno potrete vedere strati di lastre rimanenti in entrambe le metà alternata. Mettere da parte la parte delle cellule 2-1/4, non sarà utilizzata. Le lastre di piombo saranno legate al collegamento di interconnessione da piccole linguette. Prendete un paio di tronchesi e con attenzione tagliare le lastre di piombo lontano dal collegamento.
Se si è fatto il taglio al bordo esterno della quarta cella, ci dovrebbero essere circa 1/2 “- 3/4″ di collegamento di interconnessione sporgente dalla parete della terza cella. La forma e la posizione esatta di questo legame può variare con i produttori, ma tutte le batterie le avranno.Praticare un “foro di 3/16 per una vite da 10 attraverso il collegamento sporgente, dove è attaccato il nuovo conduttore del terminale.
Guardando l’estremità appena tagliata, si dovrebbe vedere una via di sfogo che corre lungo la lunghezza della batteria nella parte superiore. La sega ha tagliato proprio attraverso di essa. Adesso dobbiamo sigillare l’estremità tagliata per impedire la fuoriuscita di acido. Mescolare un po ‘di resina epossidica e saldare accuratamente. Utilizzare appena sufficiente per sigillare l’estremità. Troppo e sarà filtrare nella terza cella, rovinardola.

12-6v3

Saldare un terminale da 10 ad anello ad una estremità della porta piombo fusibile. Alimentare uno dei cavi ad attacco rapido attraverso la quarta cella del foro di riempimento e saldarlo all’altro porta di piombo fusibile. Utilizzare termorestringente per isolare tutti i collegamenti saldati. Saldare un terminale per il restante cavo di collegamento rapido per collegarlo ad altro terminale della batteria. Collegare i nuovi contatti con il nuovo hardware e coprire i terminali con gel anti-corrosione della batteria.
Si può ricordare che quando si taglia la batteria in due, c’e un po ‘di polvere scura o sedimento sul fondo della cella della batteria. Questi sono residui dalle piastre isolanti. Col passare del tempo, le piastre continueranno a deteriorarsi principalmente a causa delle vibrazioni, lasciando questo residuo. Prima di aggiungere l’acido, rimuovere tutti i tappi e ruotare le batterie al contrario e scuotere delicatamente il residuo di tutte le cellule. Ciò contribuirà a prolungare la vita della vostra nuova batteria.

12-6v4

figura: completamento della conversione 6 volt

Ora siete pronti per aggiungere l’acido. Prendete la batteria all’esterno in una posizione sicura. Indossare guanti di gomma e occhiali di protezione. Seguire le istruzioni del produttore per il riempimento delle celle con l’acido e la ricarica.
Per meno di circa 30,00 euro si ha una nuova batteria da 6 volt.

FONTE: http://www.splitdorfreg.com/Blancard/revolting.html