Ricambi e le Harley Davidson WLA imballate

Oggi parliamo del terreno Australiano, di moto sepolte,  ricambi dell’esercito USA, di moto imballate nelle casse e miti da sfatare.

www.harley-davidson-wla.it www.harley-davidson-wla.itwww.harley-davidson-wla.itwww.harley-davidson-wla.it    www.harley-davidson-wla.it www.harley-davidson-wla.it

 

Un gruppo di riceratori è stato costituito 20 anni fa per indagare sulla veridicità di alcune voci che hanno condotto a diversi scavi .

La maggior parte delle Harley militari tra cui i modelli civili in servizio sono stati venduti all’asta. All’interno dell’Australia nessun mezzo Harley è stato sepolto con l’eccezione di qualche incidente e abbandono o moto danneggiati successivamente cannabalizzate. Il resto è stato rubato o e stato donato a musei.

Ora…. il gruppo ha trovato prove di camion sepolti, altri veicoli, compresi mezzi aerei che erano stati semplicemente sotterrati in un buco nel terreno e ricoperti.

Abbiamo trovato un rapporto di un incidente di un’Indian che è andata oltre un dirupo e non è mai stata recuperata. Ci siamo calati giù e abbiamo trascorso giorni alla ricerca fino a quando non è stata trovata. Dopo il recupero uno del gruppo ha acquistato il mezzo e lo ha restaurato. Altri racconti di ritrovamenti: una giapponese Rikuo sidecar trovata come scavo in un sito di rifiuti militari. Si racconta di ricambi indian che sono stati visti galleggiare su una chiatta e affondare a largo di Bondi Beach. La posizione spesso citata, e verificata è risultata falsa, ma il contenuto della chiatta è stato ritrovata ma dopo tutto quel tempo in acqua salata sono stati rinvenuti pezzi corrosidi grumi di ferro e alluminio.

In conclusione il mito della Harley sepolto resta un mito. Almeno in questo paese . In molti altri paesi della nostra regione vi è evidenza che le forze Usa hanno sepolto ( non memorizzando) veicoli e altre attrezzature per non cederle all’utilizzo dalla gente del posto. Molti di questi sono stati rinvenuti quando gli yankee hanno lasciato il paese ma questo è un altro discorso .

Non c’è nascondiglio della mitica Harley WLA tuttora esistente in Australia. Tutto ciò che esisteva è stato venduto o venduto all’asta dopo la WW2. Viene citato il nome di Johnno ( o più probabile che suo padre Jack ) dopo aver venduto alcuni esemplari di Wla in casse imballate, acquistate all’aste dall’esercito. Johnno e suo padre Jack avevano un negozio di Harley a Wells Lane, Redfern Sydney . Il negozio è stato semplicemente conosciuto come ” Johnno” ancora il nome ufficiale era Motorcycles Redfern. Vecchio Jack aveva comprato quasi tutto lo stock ex – esercito di WLA Harley dopo WW2 e il negozio è sopravvissuto fino al 1980 come icona delle prime parti di Harley Nos. Il negozio era così fornito che Johnno aveva avuto offerte da Stati Uniti d’America per comprare di nuovo tutti i ricambi.

Il più grande negozio di pezzi di ricambio originali dell’esercito WLA forse nel mondo.

Nel 1983 Johnno abbatteva li mito dell’esistenza di diverse WLA in casse come erano state acquistate decenni prima e rideva di eventuali nascondigli interrati.

Vecchio Jack purtroppo è morto a metà degli anni ’80. John ha tenuto aperto il negozio per altri 2 anni fino all’età del pensionamento per poi cedere l’attività.

FONTE: http://www.hdforums.com.au/Default.aspx?tabid=71&forumid=15&postid=264859&view=topic