Questa parte del manuale non è su quale forchette utilizzare per l’insalata, ma che forchette utilizzare sulla vostra moto harley davidson o altra moto. Per una misura enorme questa decisione è di solito basato su una limitazione economica più di qualsiasi altra cosa. Non è affatto insolito spendere più soldi per le forcelle più di quanto hai fatto per il telaio, il che spiega perché così tante persone cambiano le forcelle fino a quando la moto non è completata.

Se si dispone di una moto e si sta prendendo la decisione di selezionare una nuova forcella è molto più facile da decidere visto che almeno hai qualcosa da cui iniziare e nella maggior parte dei casi la domanda è che quale lunghezza devono avere i tubi per ottenere una corretta seduta dopo aver inclinato il collo dello sterzo e/o allungato la moto verso il basso.

Se si sta costruendo una moto da zero le cose possono diventare più complicate visto che devi controllare più variabili.

Ci sono fondamentalmente cinque diversi tipi di forcelle oggi disponibili, e sono:

- Rigide

- Telescopiche (idrauliche )

- Springers

- A Travi

- Spirders

Non si vedono molte FORCELLE RIGIDE oggi, tranne quelle che vediamo in mostra come moto vintage in quanto un tempo erano molto popolari perché erano costruite in modo rapido ed economico. Esteriormente assomigliano a una trave dalle dimensioni eccezione, non ci sono collegamenti di sospensione dal momento che le guide laterali o tubi vengono semplicemente avvitati saldamente ai gioghi o alberi. A un certo punto avevamo costruito forcelle rigide lunghe oltre sessanta centimetri, in realtà hanno funzionato abbastanza bene dato che erano molto flessibili, ma al fine, per fornire un’ammortizzazione efficace, le forcelle rigide devono avere una inclinazione dell’altezza  relativamente bassa sul collo dello sterzo.

TELESCOPICHE, chiamate anche idrauliche, queste forcelle sono montate su circa il 95 % di tutte le moto moderne, oggi il loro funzionamento è come quello di un paio di giganti bastoni tenuti insieme dagli alberi forcella superiore ed inferiore. Harley Davidson ha iniziato a usare le forcelle idrauliche nel 1949 sull’ Hydra – Glide. Un tipico insieme di forcelle idrauliche telescopiche , si presenta come quelle montati sulla nostra moto, un progetto Old School Chopper che vedete nella Figura 1 .

Il mercato dell’ aftermarket e i sistemi di forcella idraulica personalizzabile è enorme e ci sono letteralmente centinaia di diverse combinazioni di alberi forcella che si possono acquistare, partendo da manufatti di fascia bassa per completare arrivare a personalizzazioni che costano quanto un intero concessionario di moto

section7_img_0Figure 7.1 – Hydraulic/Telescopic Forks

Springers sono state utilizzate per circa 80 anni e la prima apparizione in una bici, ma quando pensiamo a una Springer oggi evochiamo immagini mentali di vecchi archivi di forcelle Harley Davidson o le lunghe forcelle chopper personalizzato strette che divennero popolari negli anni sessanta.

section7_img_1                                                                                                     Figura 7.2 – Classic Chopper Springer

Riproduzioni di vintage forcelle Big Twin Springer originali sono state fatte oggi da diverse società e possono essere ordinati con quasiasi  lunghezza ed estensione necessaria per un progetto chopper. Alcune persone preferiscono il look nostalgico del Stocker come si vede qui sotto o la resa più moderna dei classici anni ’60 (forcelle chopper mostrate sopra).

section7_img_2                                                                                                    Figura 7.3 – Archivio Harley Springer

Ci sono diversi derivati ​​della Springer in cui le molle sono invertite o posizionate in prossimità dei rocker, e uno stile in cui le molle sono nascoste all’interno del tubo. Ci sono anche Springer che utilizzano balestre piatte come visto in alcune moto indian e moto inglesi. Questi derivati ​​Springer sono chiamati ‘Leafers’ e stanno diventando sempre più popolare soprattutto sui ‘Bobber’.

section7_img_3                                                                                                       Figura 7.3 – Archivio Harley Springer

A Travi sono state utilizzate per circa un centinaio di anni e, come quelle a molla la prima apparizione sono state nelle biciclette, ma lo stile è più tipicamente adottato per un progetto chopper sullo stile delle vecchie motociclette indian degli anni Trenta.

section7_img_4Figura 7.5 – Style a Trave indian

Spurders, o Spirders come sono talvolta chiamate, sono una combinazione di un springer rovesciata e una trave con le molle nascoste posteriormente al trave. Queste forcelle sono generalmente molto semplici e belle e non di rado vediamo che il manubrio viene costrito in modo che sia una continuazione delle stesse forcelle. Il merito va a John Harman per aver inventato lo Spirder negli anni settanta, ma.

section7_img_5                                                                                                       Figura 7.6 – Il Spirder modernizzata

l’esempio moderno di cui sopra è stato costruito da Jaxon Davis a Roadrat.biz ed è il tipico del design e assemblaggio che fa interpretando quello che è il suo concetto di classico.

Non esiste una cosa come un front-end ‘perfetto’ per un chopper e non importa quanto radicale sia il telaio o configurato o che tipo di forcelle sono utilizzati, ci saranno fautori e adulatori per ogni configurazione. Che cosa è una inclinazione accettabile e quale caratteristica di maneggevolezza deve avere un pilota perchè una configurazione sia accettabile per lui o totalmente inaccettabile per un altro?. A complicare le cose ci sono caratteristiche che vengono influenzate anche da una varietà di cose che non hanno nulla a che fare con il sistema di forcella utilizzata. Alcuni di questi fattori sono i pneumatici e icerchi, l’altezza del collo, l’interasse, il peso totale della moto e la distribuzione del peso, solo per citarne alcuni. Un vecchio Springer per esempio può funzionare meravigliosamente su una particolare configurazione del telaio e non in un’altro. Sarà sempre necessaria una certa dose di sperimentazione e trovare un front-end snon sarà così facile.

Io non sono esperto di forcelle, ma nel corso degli anni ho percorso  un sacco di chilometri con diverse moto dalla vasta gamma di sistemi di forche quindi ho l’esperienza un pò qualificante per suggeriere alcune osservazioni generali, ma invito i lettori a cercare il parere di costruttori forcella professionali prima sdi intraprendere qualsiasi affare con eBay.

Ci sono fatti e poi ci sono i miti sui sistemi di front-end, che proprio non sembrano mai morire. Un mito è che siano Springer ha una movimentazione approssimativa e sbagliata e questo non è vero a meno che le boccole bilancieri sono girati. Un altro mito è che le forcelle idrauliche non funzionano per bene su estremità anteriori molto inclinate e questo è vero. Una volta arrivati ​​al di là di un angolo di inclinazione di 38 gradi, l’efficacia delle forcelle idrauliche inizia a diminuire rapidamente e cominciano a comportarsi più come un sistema ‘flessibile-beam’, dove i tubi della forcella supportano l’intero carico flettendo.

Di tutti i sistemi di forcella che io abbia mai posseduto il mio preferito è stata la progettazione a Trave e molti ingegneri dei telai da corsa sembrano essere d’accordo, come avrete visto nei telai da corsa all’avanguardia . Disegni a trave sono adattabili a qualsiasi configurazione di telaio e possono essere adattati per fornire eccellenti caratteristiche di maneggevolezza su una vasta gamma di angoli del collo dello sterzo e manipolati facilmente secondo le esigenze specifiche. Una forcella a trave può essere molto forte ma anche molto leggera e in generale un peso Trave correttamente progettato sarà più efficiente di qualsiasi altro tipo di sistema fork. L’unica ragione che il sitema a Travi non sono più popolare di quello che sono è perché sono più complesse e quindi più costose per i produttori e hanno davvero bisogno di avere una misura per ogni configurazione di telaio. Ogni volta che si sente che qualcuno si trova male con una forcella a trave di solito è perché la particolare serie di forche in questione sono state progettate per una specifica moto o telaio e poi adattato, modificate, ad un nuovo telaio che ha una geometria leggermente diversa. Non si può semplicemente aggiungere una serie di forcelle indian  ad un telaio chopper Harley e aspettarsi che la moto possa essere equilibrata al meglio.

Purtroppo le forcelle in generale sono un elemento della moto molto costose  è sono abbastanza facili da produrre in serie. Il mercato e pieno di buoni e cattivi produttori. Vale la pena di chiedere in giro e indagare su un produttore di forcelle e della sua reputazione, prima di acquistare qualsiasi cosa. La tua vita dipende dalla vostra forcella indipendentemente dallo stile, il tipo o il disegno che abbiamo selezionato.

Ricordate sempre di prendere tutte le informazioni possibili o leggere riviste chopper ufficiali. Sono stupito dal numero di volte che ho visto le immagini di un chopper che definirei un cencio con forcelle che andavano oltre i 16, quando era evidente che non avrebbero potuto essere più di 6 centimetri al massimo. Spesso si vende sensazionalismo e i costruttori alimentano le sciocchezze di scrittori disinformati.

Una delle domande più frequentemente poste sulla maggior parte dei forum di discussione del sito è: quale lunghezza delle forcelle ho bisogno per una moto con una inclinazione così ….. Purtroppo la risposta corretta a questa domanda è molto complessa e dipende da una varietà di fattori ed è quasi sempre specifica di un particolare della moto, quindi non c’è una risposta “standard” o una formula matematica che può essere utilizzata unicamente su una vasta gamma di configurazioni di telaio.

Molte persone pensano che è possibile utilizzare un programma CAD per calcolare la risposta e io uso un programma quasi ogni giorno quindi sì, è possibile avvicinarsi, per arrivare alla risposta corretta, ma non il più vicino possibile facendo un vero e proprio mock- up (prototipo) della moto. E ‘ molto difficile comprendere esattamente quante variabili siano effettivamente coinvolte nel cercare di determinare la lunghezza della forcella ‘”ideale ” per qualsiasi moto particolare. Per rendere le cose un pò più interessante costruire un mockup “buono”,  non è così facile come dicono i molti esperti nel forum di discussione.

La raccomandazione mockup di solito, richiedono una impostazione del telaio di altezza da terra e quindi estendere una linea immaginaria attraverso la testa dello sterzo fino al punto di intersezione immaginario con la parte anteriore centrale del perno della ruota . Misurate lungo quella linea e poi aggiungere circa 1,5 “, per arrivare alla lunghezza delle forche desiderate.

Questo suggerimento va bene fino a un certo punto, ma anche gli esperti concordano che un telaio ruota intorno alla linea centrale dell’asse posteriore e non al punto sulle guide inferiori (dove il cribbing è di solito posto) per avere il telaio altezza da terra desiderata nella parte posteriore. Inoltre va considerata la misura della gomma a riposo, quindi abbiamo bisogno di prendere in considerazione l’altezza dell’asse posteriore nella linea centrale dal pneumatico in quanto in velocità il pneumatico varia di un pollice ed è una considerazione quando  progettiamo ilnostro mockup. Se noi non prendiamo in considerazione questa misura nella scelta della forcella finirà che il telaio siederà più in basso nella parte anteriore del dovuto quando la moto è in strada.

Un altro problema nel cercare di calcolare la lunghezza della forcella senza fare un vero e proprio mockup è che le dimensioni ” pubblicate ” non sono quasi mai esattamente corrette con la dimensione reale che è fondamentalmente una misura verticale dal bordo più basso a terra. Posso garantire che se si va a prendere questa misura, misurata all’altezza del collo, troverete almeno 2 centimetri di differenza, a volte molto di più.

To Be Continued nel prossimo aggiornamento

Un ringraziomento a Gary Weishaupt amministratore del sito chopperhandbook.com per aver permesso la traduzione del testo dal suo sito.

FONTE: http://www.chopperhandbook.com/forks.htm