Harley Davidson è il marchio più utilizzato per trasformazioni custum-bike. Tuttavia, per creare un veicolo unico non è semplice. Stellan Egeland a Stoccolma, in Svezia, ha trasformata una Harley Davidson hot rod e chiamata – Esoxlucius.

Exolucius 0611_hrbp_08_z+harley_davidson_80_flathead_exos_lucius+right_side

Stellan Egeland ha anni di esperienza con auto americane, per la sua prima Harley, ha usato diversi dettagli non di motocicli e tranne motore e cambio, tutti è costruitoe a mano o derivato da auto persino biciclette.

_Exolucius4 Exolucius2  Exolucius11

” Esox Lucius “  ha eramente scioccato quando si è presentato nel Campionato Europeo a Magonza. Per creare un efficace shock, Stellan doveva tenere segrete alcune informazioni circa la sua Esoxlucius lavorando di notte e nei fine settimana con le finestre del garage chiuso.

Exolucius7Exolucius10Exolucius3

Stellan è uno dei più famosi produttori di moto in Svezia. Stellan ha venduto una Norton per comprare un vecchio chopper Harley Davidson Flathead 80 e ha cominciato a realizzare la Esoxlucius. Ma le cose non sono state così semplici come pensava.

Un motore V-Twin con due teste cilindri in lega di alluminio bunker piuttosto bianchi. Due carburatori doppio SU spresi da una  Aston Martin nel 1951. Cerchi American Racing con 12 razze in magnesio Esoxlucius create per le vetture da corsa per alte resistenze. Pneumatici giganti  con testo bianco Hossier frontrunner per essere in tema con la forma.

Sembra un blocco di ottone rivestito, tranne il freno a mano e le molle di sospensione sulle forcelle anteriori placcati oro 24 carat. Esoxlucius monta inoltre una lampada della bicicletta, piccola ma molto elegante. Un tubo di rame che corre lungo l’orizzontale, due carburatori montati sul lato sinistro con prese di bronzo, il turbocompressore montato posteriormente per creare l’impressione di moto del 195 .

Inoltre, tutti i dettagli di Esoxlucius portano qualcosa di nuovo e impressionante nel mondo custom.

La struttura del telaio la rende una hot rod spinosa e sovversiva, con la bellezza del telaio rigido. Serbatoio cromato lucido, sella fatta di acciaio con blocco di fissaggio al telaio tramite tre viti e per freno un classico hub.

Il Esoxlucius ha vinto il secondo posto in questa competizione ma si sentirà parlare ancora di questa moto.

Exolucius9Exolucius8

FONTE: http://thekneeslider.com/se-service-esox-lucius/